IFS Food • Versione 7

0
84

“Aspettative sulla pubblicazione della nuova versione 7”

• NOTIZIARIO TORREFATTORI, novembre 2020, autore Marco Valerio Francone • 

Lo standard IFS Food versione 7 recepirà le nuove linee guida del GSFI in materia di sicurezza alimentare. Da molti mesi è infatti attesa una sua sostanziale revisione anche in virtù della presenza della versione 8 del suo standard BRCGS GSFS in versione 8 e della versione 5 della norma FSCC 22000.
Lo standard IFS Food versione 7 rappresenta sempre più spesso un requisito fondamentale per la fornitura di prodotti a marchio per le GDO siano esse nazionali che internazionali. La sua approvazione da parte del GFSI (Global Food Safety Initiative) è infatti una garanzia in termini di sicurezza alimentare verso i consumatori e quindi il rispetto dei requisiti voluti dallo standard IFS Food rappresenta per le aziende una dichiarazione di intenti nel realizzare prodotti sicuri e legalmente conformi.
La revisione dello standard è stata necessaria a fronte delle nuove linee guida emanate dal GFSI sui criteri di sicurezza, qualità e legalità dei prodotti alimentari. L’introduzione di una valutazione oggettiva dei potenziali rischi di frodi e contraffazioni unite alla valutazione di un piano per la difesa del prodotto (food defence) sono i requisiti alla base delle modifiche sostanziali della nuova versione.

 

Ma quali saranno le principali modifiche alla IFS Food versione 7?

  • La semplificazione dei requisiti con lo scopo di renderli maggiormente applicabili per le industrie alimentari: questo aspetto dovrebbe inoltre facilitare la gestione del requisito all’interno del contesto aziendale sia interno che esterno.
  • L’introduzione del concetto di cultura della sicurezza alimentare e la misurazione della sua performance a tutti i livelli dell’organizzazione, concetto introdotto come elemento principale delle nuove linee guida del GSFI.
  • Una gestione documentale più semplice ed in linea con le nuove modalità di gestione dei principali schemi per la sicurezza del prodotto.
  • Maggiore focus sui processi di audit interno di certificazione che dovrà essere condotto con almeno il 50% del tempo in campo. Questo aspetto sposta il concetto di valutazione non più su aspetti puramente documentali ma operativi. Il processo di produzione, l’applicazione delle GMP, i criteri di verifica e validazione delle produzioni, nonché l’approccio e la competenza del personale, acquistano quindi un’importanza maggiore sul risultato finale ovvero la sicurezza alimentare.
  • Maggior chiarezza nella definizione e descrizione dei processi di certificazione per l’organizzazione.

 

Se la bozza sarà confermata saranno 13 i nuovi requisiti dello standard Ifs Food versione 7:

Capitolo 1: Responsabilità della Direzione. In questa sezione sono stati aggiunti due nuovi requisiti.
Pt 1.2.6 obbligo da parte dell’azienda di informazione l’organismo di certificazione in caso di cambiamenti e modifiche sostanziali avvenute al sistema e all’Organizzazione stessa.
Pt 1.4.2 sono introdotti maggiori dettagli in merito al riesame della direzione.

Capitolo 4: Pianificazione e processo di produzione. In questa sezione sono stati aggiunti 10 nuovi requisiti.
Pt 4.4.6, 4.4.7, 4.4.8 introdurranno maggiori dettagli sulle attività in outsourcing.
Pt 4.9.6.3 maggiori dettagli e controlli in merito alla presenza delle plastiche sulle linee di produzione.
Pt 4.10.3 saranno richiesti registrazioni in merito a monitoraggio dei processi di cleaning e disinfezione.
Pt 4.12.1, 4.12.6 sempre in merito alla gestione dei corpi estranei, saranno introdotti ulteriori requisiti sulla mitigazione del rischio.
Pt 4.13.1 introdurrà requisiti specifici sulla gestione
strutturale del sito con lo scopo di prevenire l’infestazione da parassiti ed infestanti.
Pt 4.18.3 vedrà la modifica di alcuni requisiti sul processo di rintracciabilità.
Pt 4.10.1 saranno introdotti in modo sostanziale, requisiti specifici per l’analisi delle possibili frodi alimentari.

Capitolo 6: Piano di food defense e ispezioni esterne. Il piano per la difesa del prodotto alimentare vedrà l’introduzione di nuovo requisito specifico sulla misurazione della sua efficacia.

 

Ma quando uscirà davvero il nuovo standard IFS Food versione 7?

Purtroppo i continui rinvii sono stati dovuti a requisiti di gestione che impattano soprattutto sugli Organismi di certificazione. IFS auspica in una prossima uscita entro la fine del 2020, tuttavia l’attuale situazione mondiale, inficiata anche dalla pandemia da Sar_cov2, potrebbe rappresentare un nuovo elemento di rinvio. Attualmente la versione dello standard IFS Food 6.1 è ancora in vigore.
MV CONSULTING propone un servizio di Gap analysis sul tuo sistema aziendale per valutare preventivamente i punti di modifica ed integrazione con la nuova versione dello standard IFS Food versione 7.