Gli eventi del mese fra Asia, Europa e Stati Uniti

0
242

“Settore dell’ospitalità, tendenze, innovazione e tradizione, sostenibilità, aggiornamento, formazione, gare di settore

• NOTIZIARIO TORREFATTORI, ottobre 2023, autore Maria Cristina Latini

Oramai da qualche anno il 1° di ottobre l’Ico (International Coffee Organization) festeggia la giornata mondiale del caffè, che ritorna anche nel 2023 scegliendo come tema da sviluppare “i diritti dei lavoratori di tutta la filiera”; ma il calendario degli eventi del mese di ottobre, che già annualmente si presenta molto ricco, quest’anno vede in programma ancora più eventi del solito con tanta formazione e una ricorrente ricerca delle tendenze e delle novità del settore, con lo sguardo rivolto però sempre alla tradizione.

 

Partiamo dall’India, quest’anno sede del G20 e che già a fine luglio aveva lanciato la Resource Efficiency Circular Economy Industry Coalition (RECEIC). Dal 23 settembre al 1° di ottobre il Governo indiano ospita, a Bangalore, la comunità mondiale del caffè, in occasione della 5ª edizione della World Coffee Conference & Expo (Wcc), durante la quale 75 Stati membri dell’Ico, con esperti di alto livello, fra cui coltivatori di caffè e rappresentanti dei governi, del settore privato, dei partner per lo sviluppo, nonché della società civile e del mondo accademico, si riuniscono per discutere sulle tendenze del mercato del caffè, sulla tecnologia e sulle buone pratiche per la costruzione di un’“economia circolare del caffè”.
Si segnala, inoltre, che nell’ambito del Wcc si svolge anche la 5ª edizione del CEOs and Global Leaders Forum (una fiera sulla tecnologia del caffè) oltre a tenersi anche la 136ª sessione dell’International Coffee Council.


 

Ci spostiamo adesso nel Regno Unito, a Londra, dove il 3 e 4 ottobre ritorna Caffè Culture.
La longeva fiera britannica fondata più di 30 anni fa e unico evento commerciale rivolto al vivace mercato delle caffetterie e dei bar del Regno Unito, attende per questa edizione oltre 3.500 professionisti del settore commerciale e ospita centinaia di marchi internazionali del comparto, offrendo, al contempo, un ricco programma di conferenze, concorsi, formazione e seminari.
Caffè Culture – afferma l’organizzazione – “continua a sostenere la passione, l’innovazione e il dinamismo del settore, offrendo ai partecipanti l’opportunità, non solo di esplorare le ultime tendenze, ma anche di consentire al mercato di continuare a fiorire”, in particolare, nel periodo commerciale critico ancora in atto. L’evento presenta un programma articolato che comprende numerosi relatori esperti del settore, concorsi di caffè, gare di assaggio, preparazione di caffè filtro e opportunità di networking. Caffè Culture è organizzata da Living Media Events che promuove una serie di fiere con particolare attenzione alle industrie dello specialty coffee e dell’ospitalità.


 

Ritorniamo in India, a Nuova Delhi, dove dal 4 al 6 ottobre si tiene, invece, il World Tea & Coffee Expo, che si presenta come l’unica fiera commerciale indiana tutta incentrata sulle industrie del tè, del caffè e dei prodotti affini. La fiera si propone come “piattaforma per accogliere il lancio di nuovi prodotti nei mercati indiani, per l’individuazione di nuovi distributori e come occasione per i partecipanti per fare rete e stabilire preziose alleanze”.


 

Ci spostiamo adesso a New York dove, dal 6 all’8 ottobre ritorna l’evento itinerante di Allegra della serie Coffee Festival, che una volta all’anno fa tappa anche nella Grande Mela. Moltissime sono le iniziative che l’evento propone, dalla “Latte art live” ovvero la zona espositiva interattiva dedicata all’abilità di creare disegni con la lattiera, al “Coffee Masters” il torneo globale e multidisciplinare dedicato ai baristi che, dal 2015, si tiene ogni anno ai festival del caffè di Londra, New York e di Los Angeles e le cui discipline coinvolte sono: Cupping, Brewing, Origin, Latte Art, Order e Signature Drink, con Espresso Blend previsto per coloro che hanno raggiunto con successo le semifinali. E ancora in programma è previsto un seminario per la realizzazione di cocktail e uno spazio chiamato “The lab” che offre una serie di laboratori, dimostrazioni, degustazioni ma anche conferenze e dibattiti su varie tematiche che vanno dal miglioramento dell’ambiente di lavoro in un caffetteria, alla sostenibilità nell’industria del caffè.


 

Andiamo adesso in Germania, a Colonia, dove dal 7 all’11 ottobre ritorna Anuga, la fiera internazionale dell’industria alimentare che continua a dedicare un ampio spazio anche alle bevande calde, fra cui il nostro caffè, in merito al quale “la tendenza è di nuovo rappresentata dal caffè tradizionale”. L’offerta al consumatore – sottolinea l’organizzazione – aumenta grazie ai caffè specialty e alla possibilità di applicarvi le differenti tipologie di tostatura, cosa che si traduce in un aumento della varietà dei prodotti.
Anuga è la fiera leader mondiale per alimenti e bevande che si definisce come vibrante, versatile e dinamica. Fra i punti di forza dell’appuntamento si annovera la possibilità per i visitatori di prendere contatto con la più grande comunità industriale del mondo, visto che qui è riunita sotto lo stesso tetto l’industria alimentare globale, composta dagli attori più rilevanti. L’alta qualità sia degli espositori che degli acquirenti fa di Anuga – continua l’organizzazione – una fiera di alto livello, anche grazie a convegni e incontri che affrontano le tematiche del futuro proponendo allo stesso tempo soluzioni. Anuga vuole essere luogo di scambio con noti esperti del settore, con lo sguardo rivolto alle tendenze alimentari rilevanti e ai temi chiave, che possano offrire ai partecipanti potenziale commerciale e prospettive lungimiranti.


 

Ritorniamo in Gran Bretagna a Londra, dove il 10 e l’11 ottobre si tiene l’evento intitolato Cafe Business Expo che propone un ricco calendario di seminari con contenuti innovativi e relatori di alto livello. Sono migliaia i partecipanti all’evento che provengono dai settori delle catene a marchio e dei franchising per carpire le novità provenienti da tutto il mondo, nell’ambito di un settore che si stima valga oltre 22,04 miliardi di sterline. La fiera inglese propone anche i cosiddetti “Innovation Awards” che premiano prodotti e servizi che apportano innovazione nel settore dell’ospitalità. Un’occasione unica per i partecipanti alla competizione – sottolinea l’organizzazione – che così si sottopongono alla valutazione di una giuria di “giganti del settore”, per di più di fronte a un pubblico dal vivo, tanto che il conferimento di questi premi costituisce una ”pausa divertente ed educativa” che rappresenta ”un momento di distacco” dai ritmi concitati degli spazi espositivi. Oltre alla grande varietà di prodotti, strumenti, informazioni e soluzioni proposte, Cafe Business Expo – continua l’organizzazione – mette a disposizione anche opportunità di networking senza precedenti per proprietari di bar, acquirenti, investitori e innovatori.


 

Andiamo adesso a Milano, dove dal 13 al 17 di ottobre ritorna Host, la fiera globale dedicata alla ristorazione e all’accoglienza. Host, che quest’anno giunge alla sua 43ª edizione, è un appuntamento biennale che si occupa di ogni aspetto del settore dell’ospitalità, mettendo in mostra materie prime, semilavorati, macchinari, attrezzature e arredi per la tavola; la fiera milanese si concentra, inoltre, su trend, tecnologie e innovazioni. Host dedica uno spazio specifico ai settori del tè e del caffè, con esposizioni dei prodotti e competizioni di settore.


 

In Etiopia, ad Addis Abeba, invece, dal 16 al 23 ottobre si tiene la Convention dell’IWCA (International Women’s Coffee Alliance). Tavole rotonde, seminari, assaggi e tour nelle piantagioni: sono questi gli ingredienti della convention dell’Iwca che in questa occasione fa tappa per la prima volta in Africa, celebrando i vent’anni di vita dell’Alliance con il motto “Il potere del passato e la forza del futuro”.


 

Ma riandiamo negli States, questa volta in Ohio, perché il 21 e il 22 ottobre ritorna il Cincinnati Coffee Festival. Un evento che attira visitatori da tutta la regione circostante, che qui trovano occasione di incontrare tanti professionisti del mondo del caffè e dei prodotti affini. Con centinaia di degustazioni di bevande e di cibo, dimostrazioni di latte art e musica dal vivo, il Cincinnati Coffee Festival rappresenta il principale evento sul caffè del Midwest, i cui proventi sono dedicati alla protezione e al miglioramento della qualità dell’acqua della regione. Lo slogan dell’evento, infatti, recita: “Senza ottima acqua, non puoi avere un ottimo caffè”.


 

Andiamo adesso in Tailandia, a Bangkok, dove dal 26 al 29 ottobre si tiene l’ASEAN Café Show giunto alla 16ª edizione e che mette in mostra caffè, tè, prodotti da forno e gelato. Una fiera che presenta tutte le novità in merito ad attrezzature, macchinari, arredi e accessori. La fiera dell’anno scorso ha accolto 100 espositori e più di 20.000 visitatori. L’organizzatore, fondato nel 1999, si chiama Kavin Intertrade Co. ed è uno dei principali organizzatori di eventi del Paese.


 

Concludiamo la nostra rassegna ritornando in Italia, a Trieste, dove dal 30 ottobre al 6 di novembre si svolge il Trieste Coffee Festival. Questo evento vuole contribuire a diffondere una sempre più corretta “cultura del caffè” e promuovere un suo consumo consapevole, attraverso incontri e iniziative rivolti al “grande pubblico”. L’appuntamento, giunto alla settima edizione, vuole inoltre approfondire la storia del lungo legame tra la nera bevanda e Trieste, le tradizioni e le innovazioni emerse nel corso degli anni e –
attraverso numerose attività in programa – esaminare le varie modalità di preparazione del caffè, ciascuna con le proprie caratteristiche.