Il Bilancio di Sostenibilità non è una brochure di marketing

0
67

“Strategia aziendale di crescita. Cos’è e perché è importante”

• NOTIZIARIO TORREFATTORI, gennaio 2022, autore Marco Valerio Francone • 

Cosa sappiamo del così detto Bilancio di Sostenibilità? Molto spesso le risposte sono legate alle necessità da parte degli uffici marketing delle aziende di dimostrare al mercato che la propria realtà o il proprio prodotto è “sostenibile”. Niente di più sbagliato!
Il Bilancio di Sostenibilità non è una brochure di marketing.
Un numero sempre maggiore di imprese europee promuove strategie di responsabilità sociale in risposta ad una serie di pressioni sociali, ambientali ed economiche. Sono queste le parole con le quali inizia il Libro Verde pubblicato dalla Commissione Europea, un documento presentato non di recente, ma bensì nell’anno 2001. Oggi, a vent’anni da quella frase l’attenzione della società ai temi della sostenibilità, che pertanto diviene argomento di dialogo all’interno delle filiere produttive, non può essere più negato.

Che cosa è il Bilancio di Sostenibilità
Il Bilancio di sostenibilità è uno strumento, un report, un documento che racconta, descrive ed esplicita gli impatti economici, sociali ed ambientali di un’azienda. Il bilancio di sostenibilità descrive gli obiettivi che un’azienda si pone, definisce gli impegni che l’azienda si obbliga a rispettare, evidenzia un progetto di sviluppo sostenibile e definisce i criteri di valutazione per il proprio operato. Il bilancio di sostenibilità è quindi un documento di analisi che non si ferma ad una statica descrizione fotografica dei processi aziendali ma è anche una visione strategica aziendale orientata al futuro e che pone le basi per poter ampliare i confini di crescita.
Rendere chiari gli obiettivi ed i motivi che spingono l’azienda a perseguirli, esplicitando le azioni da mettere in atto al fine di seguire la propria vision, adeguare i propri comportamenti alla mission sono azioni che fanno parte e che aiutano in maniera genuina una strategia aziendale di crescita.
In questo scenario il bilancio di sostenibilità permette di valutare oggettivamente l’operato delle proprie azioni e, in un’ottica di miglioramento continuo permette di verificare l’efficacia e l’efficienza verso i propri obiettivi.
Il bilancio di sostenibilità inoltre è uno strumento fondamentale e di estrema importanza per la valutazione degli stakeholder perché prende in esame non solo l’azienda ma anche il suo contesto aziendale attraverso un’analisi degli aspetti sia interni che esterni nella loro trasparenza.
Redigere un bilancio di sostenibilità è quindi un’occasione per poter coinvolgere tutti gli interlocutori e smuovere l’ecosistema in cui l’azienda opera, andando ad individuare, in un’ottica co-progettativa i bisogni di tutte quelle figure con cui un’azienda deve interloquire.

Come viene realizzato un bilancio di sostenibilità
Non esiste uno standard istituzionalizzato per redigere un report di sostenibilità, e per la maggior parte delle aziende, attualmente, non è obbligo di legge redigerlo ma nonostante ciò sempre più aziende se ne dispongono in maniera volontaria proprio come strumento di crescita e valorizzazione dei percorsi in ottica della sostenibilità.
La UE ha emanato a partire del 2014 alcune direttive sulle rendicontazioni non finanziare, utili come modello a cui “ispirarsi” per redigere un bilancio di sostenibilità, tuttavia le regole ed i parametri sono differenti e necessitano di una valutazione effettuata da personale esperto nel settore delle economie sostenibili.